• c812647

Da Ibiza a Maiorca


Siamo a metà giugno, condizioni ideali, per il tempo e per la relativa affluenza turistica.

Ci fermiamo un paio di sere in posti molto belli: Cala Portinax, Sa Cala e arriviamo a Santa Eulalia. Un susseguirsi di baie, in molte ci fermiamo a fare il bagno, sta diventando un vizio.

Siamo pronti per il grande hop un’ottantina di miglia per arrivare a San Jordi, Maiorca.

Questo piccolo porto è molto antico e veniva utilizzato già dai tempi dei romani.

Da qui partivano navi piene di sale che veniva prodotto nelle spiagge che adesso sono biotopi e conservano fauna protetta.

Partiamo la mattina con poco vento e lentamente, molto lentamente proseguiamo.

Comincia la sera e visto che mancano ancora qualche decina di miglia, ci organizziamo per fare la notte in mare.

Arriviamo alle 3 di notte e ci avviciniamo.

Non si dovrebbe mai entrare in porto di notte, non conoscendolo.

Ci avviciniamo … Poche luci, molte barche all’ancora e/o alla boa.

Decidiamo di rimanere a largo ci dirigiamo a La Rapita, dove arriviamo alle 7 di mattina.

Con grande fortuna troviamo un postosi fianco allo scivolo, ci stiamo giusti giusti, se avessimo una barca un po’ + lunga ce ne saremmo dovuti andare.

La giornata scorre tranquilla .. non c’è molto da vedere.

Solo questa meraviglia di Swan proveniente da Sidney.

Dobbiamo comunque aspettare perché ho prenotato una boa nella riserva dell’isola di Cabrera e ci andremo domani.

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti