2009 - L'acquisto

October 15, 2008

 

Gudgeon soggiorna al Queen Ann Battery, il marina che ospita uno dei circoli velici + antichi d’Inghilterra:THE ROYAL WESTERN YACHT CLUB OF ENGLAND LTD.

Fondato nel 1827 organizza ogni 4 anni, dal 1960 la prestigiosa OSTAR, regata transatlantica, vinta ultimamente dal nostro Andrea Mura.

Mi piace girovagare all’interno del club che ha ospitato sir Francis Chichester, Eric Taberlay e tanti altri …. Tutto rigorosamente in stile british, legno e cuoio, ammetto di essere emozionato. 

Con il venditore siamo d’accordo sul prezzo e abbiamo stabilito la modalità “con perizia”. Questo vuol dire che se il valore della perizia risultasse inferiore a quello pattuito … fino al 10% otterrei un sconto pari alla differenza e costo perizia a carico del venditore…. oltre il 10% posso recedere dal contratto ed i costi della perizia come prima. 

Scorro l’albo dei periti inglesi e scelgo, tra quelli di Plymouth, il più vicino al marina. 

Mi faccio aiutare da Francesca che è venuta a trovarmi, curiosa e preoccupata: "cosa combina mio papà?” perché il mio inglese è veramente pietoso. Con piacere vedo che lei se la cava molto bene e sono contento degli “investimenti” nella sua formazione 😃 

La perizia preacquisto mi conferma le ottime condizioni di Gudgeon e mi consiglia le operazioni di manutenzione da effettuare. 

L’esca (una delle traduzioni di Gudgeon) ha funzionato: sono stato catturato. 

Gudgeon è “on the hard” e posso dormirci dentro, nessun problema a fare lavori in prima persona: devi rispettare alcune regole ed essere assicurato.

A parte la pulizia interna ed esterna affido a un professionista la revisione generale delle vele, della zattera e del motore, con cambio dell’elica del saildrive e relativa guarnizione, l’installazione del salpancora e poco altro.

Preparo lo scafo e do l’antivegetativa sotto lo sguardo attento del responsabile del marina che per spiegarmi bene fa lui metà del lavoro.

La sera posso cucinare in barca e sfrutto la connessione internet: praticamente sono a casa.

Devo ammettere che l'aria inglese mi piace molto, non sono in grado di valutare grandi sistemi, ma le cose sono chiare, dichiarate e rispettate.

Mio nipote Federico mi regala il “quadro” da appendere in barca … e ancora oggi è al suo posto ...

 

La foto della hall of fame è presa dal sito http://rwyc.org

 

 

 

Tags:

Please reload

Featured Posts

Il frigorifero dopo 4 mesi.

May 27, 2016

1/2
Please reload

Recent Posts

September 18, 2019

September 24, 2018

August 11, 2016

August 2, 2016

Please reload

Search By Tags
Please reload

Archive
Please reload

"IL MIGLIOR MODO DI VIVERE E DI VIAGGIARE!"

La mia storia LaLa

Un sogno nel cassetto da anni, coltivato e nutrito incessantemente. Le prime uscite al Garda (1993); l'Adriatico con Trieste, l'Istria,  il Quarnaro, le Incoronate (1995/2000); il Tirreno, con  Sardegna (2003),  Isola d'Elba, Capraia, Corsica, (Settimana Azzurra 2004/2007); Plymouth (2008/09), La Manica e Brest (2010), Bretagna 2011, Golfo di Biscaglia (da La Rochelle a Santander 2012);   Galizia, Isla de Cies, Vigo, Porto 2013.

2014 costeggiato, andata e ritorno, tutto il Portogallo.

La mia visione

Il piacere di navigare, scoprire e vedere il mondo dall'acqua.

Un tuffo nel passato ed un salto nel futuro. Condividere emozioni attraverso la vela, la storia, la natura, la fotografia e la cucina.

Non voglio essere un fornitore di servizi ma  un "host" che presenta mondi appena scoperti  a persone che condividono interessi e ritmi, senza lo stress del turista, con l'occhio del viaggiatore.

 © 2016 by Vannidimare. Proudly created by vanni